venerdì 26 gennaio 2018

RECENSIONE: "Paper Palace" di Erin Watt

Buon venerdì carissime. Siamo alle porte del weekend e per me c'è ancora molto da fare. Anche domani alzataccia e proprio non mi va, non c'ho voglia, questa settimana cammino curva come se mi avessero dato una bastonata. Ve lo dico, così ho più di qualche testimone, ma prima o poi ci rimango secca e saranno costretti a sollevarmi con la grù.
Bando alle ciance, oggi vi parlo di Paper Palace, terzo volume della serie The Royals che mette la parola fine, e il vissero per sempre felici e contenti (forse), alla storia d'amore tra Ella Harper e Reed Royal. Questo libro è un pò particolare rispetto ai primi due perché ci sono innumerevoli sviluppi dai toni suspense e diversi colpi di scena. Ma se avete la pazienza di seguirmi vi spiego tutto. Cercherò di fare meno spoiler possibili, ma se non avete letto ancora i primi due e avete intenzione di farlo presto allora vi consiglio di fare attenzione. 

Titolo: Paper Palace Serie: The Royals #3
Autore: Erin Watt
Genere: Romance - New Adult - Young Adult
Categoria: High School - Suspense - Bad Boys 
Editore: Sperling & Kupfer
Pagine: 384
Prezzo cartaceo: € 17,90 ebook: € 8,99

Ella è arrivata a Bayview ormai da qualche mese, ma il tempo è volato. Capita, quando sei impegnata a combattere bulli e a innamorarti. Le ostilità dell'inizio sono soltanto un ricordo, e adesso può contare su una migliore amica che, se non ci fosse, bisognerebbe inventarla, su un fidanzato che tutte le invidiano, su fratelli adottivi che adora e su un uomo, Callum Royal, che è quanto di più simile a un padre Ella abbia mai avuto. Ma le sfide per lei non sono finite. Perché, proprio quando le cose sembrano andare per il verso giusto, e lei e Reed si sono appena ritrovati, il destino è pronto a separarli di nuovo. E questa volta potrebbe essere per sempre. Il futuro di Reed corre infatti sul filo del rasoio. Il suo carattere impulsivo e irascibile e i suoi pugni facili potrebbero avergli giocato un brutto tiro. E la sua tendenza a superare ogni ostacolo con la violenza potrebbe costargli cara. Si è spinto davvero troppo oltre? Ella è una combattente, ed è disposta a tutto per difendere le persone che ama, proteggere Reed, e stare con i Royal. Ma questa volta potrebbe essere troppo persino per lei.

RECENSIONE
Non so per quale motivo ho rimandato la lettura di questo terzo libro della serie Royals, sopratutto dopo il modo in cui si era concluso il precedente, ma devo ammettere che me ne sono pentita soltanto in parte, visto l'immanente uscita della novella di Gideon e il quarto volume sulla storia di Easton. Ho fatto bene ad aspettare, adesso sono più concentrata sugli avvenimenti futuri che coinvolgeranno due dei fratelli Royal. Impossibile non lasciarsi catturare dal loro magnetismo e dalla loro depravazione smisurata. Inoltre ho avuto l'ennesima conferma che ancora una volta, tutte quelle chiacchiere assurde sulla serie, erano assolutamente infondate.

Ella e Reed si sono appena riappacificati quando il destino cerca di separarli ancora una volta. Purtroppo è a rischio il loro futuro insieme, per questo cercano con tutte le forze di tenere duro, di superare il terribile ostacolo che li sta inghiottendo, che sta distruggendo tutto quello in cui hanno sempre creduto. Una tegola è caduta sulla testa della famiglia Royal e nessuno sa come venirne fuori. Su di Reed pende un'accusa di omicidio e, nonostante Ella nutra dei forti dubbi, tenta in ogni modo di salvare il loro amore. E come se non bastasse Ella deve fare conti con Steve, il padre che aveva creduto morto per una tragico incidente. Steve non vede di buon occhio la relazione tra i due e fa di tutto pur di tenerli lontani, non capendo che la sua ingenuità di padre non va d'accordo con la determinazione dei due ragazzi. Purtroppo le accuse su Reed diventano inconfutabili e la sua famiglia, compresa Ella, si sta preparando a un duro colpo: quello di vedere Reed in carcere per diversi anni. Ella non può accettare che il ragazzo che ama sopra ogni cosa finisca in galera, per questo decide di indagare lei stessa e scoprire la verità. Una verità terribile e piena di segreti. 



Questa volta il duo di autrici mi ha davvero fregato. Le pagine si sono rivelate un continuo di avvenimenti e colpi di scena che mi hanno reso la lettura scorrevole e intrigante. D'altronde amo il loro stile e i personaggi che danno vita a questa magnifica serie. Ella è una combattente, una dura, non si piange addosso, non si arrende mai, niente le fa paura, tranne quella di perdere Reed. Questo romanzo ci conferma quanto il loro amore sia maturato dal primo libro, quanto odio e rancore c'è stato tra di loro, ma come l'amore ha polverizzato tutti i loro sentimenti negativi. Ora si amano senza barriere ma con molti ostacoli da affrontare. Diciamo che la storia ha preso dei risvolti che non mi aspettavo, da una relazione d'amore fatta di odio e amore, di alti e bassi si è arrivati ad una parte piena di suspense e rivelazioni scioccanti che non c'entrano nulla col romanzo young adult che tanto mi aspettavo. Alla fine si è dimostrata una cosa positiva sopratutto per i libri a venire.


Su Reed potrei scrivere un poema. Io amo questo ragazzo. Mi piace il suo lato dolce, romantico ma che si scontra con l'altro lato, quello da duro, quello che fa a cazzotti facilmente, che combatte clandestinamente perché gli piace farlo. Reed è un miscuglio di personalità che si incastrano alla perfezione. E' devoto alla sua famiglia, a suo padre e ai suoi quattro fratelli e ama incondizionatamente Ella. Per lei attraverserebbe le fiamme dell'inferno pur di vederla felice. Altro merito va alla famiglia Royal, al resto dei componenti in realtà. Gideon purtroppo appare pochissimo qui ma Easton non può mancare con la battuta pronta e la sua vita sempre più incasinata, per non parlare dei gemelli depravati, Sawyer e Sebastian. Spero comunque che, dopo la duologia di Easton, le Watt si occupino di loro perché questi due ragazzi ci devono raccontare tante loro cosucce depravate

La cosa che mi ha sorpreso di questi tre romanzi è il modo in cui il secondo e terzo volume si discostano di molto dal primo. Paper Princess ci era stato presentato in un certo modo, quasi erotico e anche un pò dark (che aveva scatenato le polemiche) e invece si è evoluto in tutt'altra maniera. Ne sono dispiaciuta? Un pò sì perché le Watt si sono censurate in seguito. Nonostante la serie mi sia piaciuta un casino, soprattutto gli ultimi due volumi, credo sia diventata adesso accessibile a tutti, anche alle moraliste, quelle che si scandalizzano per ogni parola sessualmente descritta, ecco. Comunque... romanzo bellissimo e avvincente. Non vedo l'ora di leggere i prossimi. 

(quattro stelle e mezzo)
NON MI TOCCATE I FRATELLI ROYAL
POTREI NON RISPONDERE DI ME!

La serie è composta da:
1. Paper Princess (recensione)
2. Paper Prince (recensione)
3. Paper Palace
3.5 Paper Crown - (Gideon e Savannah) uscita 30 gennaio
4. Paper Heir - (Easton) uscita 30 gennaio
5. Paper Kingdom - (Easton)  uscita 13 febbraio 2018


⇓⇓⇓⇓
Ebbene, carissime, cosa ne pensate? Avete letto la serie? Amate come me alla follia i personaggi e i fratelli Royal? A quale team appartenete? Io al momento sono team Reed ma bisogna ancora vedere. Vi auguro un sereno weekend. Hasta lun

6 commenti:

  1. Ciaoo! Premetto che la serie non mi è dispiaciuta in sè (sono leggibili come libri), ma mi trovo in forte disaccordo sul valore dei personaggi... diciamo che all'inizio sono un po' tutti dei cretini (per vari motivi) e che alla fine diventano persone "normali", quindi, sicuramente sì, c'è un'evoluzione positiva dei personaggi in generale. In particolare Reed. Personalmente trovo una vasta serie di sciocchezze inserite nella serie... per esempio non capisco perché a tutte le fan debba piacere che Reed faccia a pugno "perché gli va di farlo", non so se lo sa lui, lo sanno le autrici e lo sanno le lettrici, ma gli sport da ring sono legali e si può fare a pugni anche non al porto, no? E sul comportamento di Reed/ dei Royals in generale c'è poco da essere moraliste: nel primo romanzo sono degli stronzi, maschilisti, egoisti. E non sono di certo il linguaggio o le scene di sesso che creano problemi etici alla serie, piuttosto il guaio è il messaggio sbagliato che passa alle ragazzine... ma qua poi scrivo un papiro ahah

    p.s. non sono una moralista bigotta, I swear

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Alex,
      in realtà nella recensione di Paper Princess ho scritto un papiro anch'io.
      Sono d'accordo sul fatto di aver trovato sbagliato il modo in cui è stato pubblicizzato, come un romanzo per ragazzini. Questo no. Però, mi chiedo, perché tante storie? Se uno vuole leggerlo bene se no amen. Mi ha infastidito la crociata che è stata fatta dalle "moraliste" (che poi di moraliste non hanno proprio nulla). Questo continuo sparlare e sconsigliare la gente di comprarlo. Insomma, dopo 50 sfumature di cosa ci scandalizziamo? Del messaggio che passa? Quanti messaggi sbagliati passano in tv? Tanti, troppi, eppure nessuno ne fa un dramma.
      Il problema è che si è voluto sparlare di questo libro punto e basta.
      Io non ho trovato situazioni ridicole. Se le autrici hanno voluto far combattere Reed al porto qual è il problema? D'altronde spiegano il motivo e il fatto che tutto era assolutamente legale.
      I Royals sono degli stronzi, egoisti e maschilisti, verissimo. Ma quanti personaggi maschili lo sono? Eppure le sceneggiate sono state fatte soltanto per questa serie.
      Se a me un libro non piace non faccio partire crociate su facebook, su tutti gli altri social o sui blog. Non mi piace? Amen. Passo ad altro ;D

      Elimina
  2. Ciao Anna! Per me il sabato è sempre di corsa, invece la domenica guai a chi me la tocca. Dopo un'intera settimana da maratona, alla domenica non voglio sentir impicci. Non ci sono per nessuno. Mi chiudo nella mia tana e relax totale. E chi si è visto, si è visto.
    Per una volta sono al pari con le tue letture e posso dire di aver letto l'intera trilogia dei Royal. Non sarà un capolavoro, ma a me è piaciuta. Più di tutti il primo volume, ma anche i seguiti non erano male. Nel capitolo finale ho intuito subito chi fosse il vero colpevole, ma questo non mi ha rovinato la lettura. E terminata la storia di Ella e Reed, aspetto con impazienza i libri sugli altri fratelli. Ti dirò, io sono curiosa sui gemelli ;-) Speriamo arrivi un libro su di loro.
    Bacioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella! Anche per me la domenica è di relax ma non sempre lo capiscono ;D
      La penso esattamente come te. Io invece speravo proprio che non fosse lui perché avrei voluto un personaggio più carismatico e non così negativo o stupido >_<
      Anch'io sono curiosa dei gemelli. Chissà quanto dovremmo aspettare :'(

      Elimina
  3. sai che amo questa serie però questo terzo libro mi è piaciuto meno. L'ho trovato anche io più "purgato", è come se si fossero autocensurate. Spero non sia per le critiche. Amo i Royal e non vedo l'ora di leggere di Easton, il mio preferito. E spero che la verve precedente ritorni.
    Bella recensione Anna

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie tesoro ♥
      Credo proprio che sia per le critiche perché non si spiega questo cambiamento di rotta. Sarebbe stato più bello non censurato, con contenuti più forti. Tanto le moraliste non lo hanno lo stesso comprato... o sì ;D

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^