venerdì 25 novembre 2016

RECENSIONE: "Rehab" di Lidia Calvano ed Estelle Hunt

Buon pomeriggio carissimi! Oggi è una di quelle giornate piovigginose, fredde e buie ed io ho un forte mal di testa che non vuole proprio andare via. Sto facendo un sacco di fatica a tenere gli occhi aperti, eppure ci tenevo moltissimo a parlarvi di un libro che ho letto diverse settimane fa scritto a quattro mani da due autrici italiane molto apprezzate. Sto parlando di Lidia Calvano ed Estelle Hunt che hanno dato vita ad una storia drammatica e toccante dal titolo Rehab. Vi consiglio di mettervi comodi perché ho molte cose da dirvi in proposito. 

Titolo: Rehab
Autore: Lidia Calvano e Estelle Hunt
Editore: Selpublishing
Pagine: 340
Prezzo: € 12,26 ebook: € 2,99
Acquistalo su: Amazon
Immagina di avere trentacinque anni, di essere un divo del cinema all’apice della carriera, di abitare a Los Angeles e di avere a disposizione tutto ciò che un uomo può desiderare: soldi, donne, alcool, droghe, fan adoranti, una villa da sogno. Il tuo ego smisurato è quello che ti ha portato fin lì, ma anche la bomba a orologeria che sta per distruggerti. Ora puoi farti un’idea di cosa significa essere Jo King. Lauren ha vent’anni, un lavoro da sguattera, un fratello minore da mantenere, una madre svanita nel nulla che ricorda appena, un padre alcolista che ha segnato la sua infanzia. Le cicatrici che porta addosso sono profonde e ha costruito attorno a sé uno schermo impenetrabile per proteggere il suo piccolo mondo dalla bruttura e dalle insidie che la circondano; quanto agli uomini, le ispirano solo timore e disprezzo. Adesso chiediti per chi dei due sia più duro sopravvivere nella città degli angeli. E sappi che qualsiasi risposta ti darai, sarà quella sbagliata.

COSA NE PENSO
Questo romanzo è arrivato nel momento giusto. A volte ho bisogno di una lettura un pò cruda, che mi scuote un pò, come una bella botta in testa. Rehab mi ha riempito di emozionati contrastanti, mi ha fatto palpitare il cuore e soffrire tantissimo. E' una lettura trascinante e molto forte, ti tiene appesa a un filo per buona parte della storia, ti strappa il cuore dal patto e poi te lo ricuce pian piano, un pezzo alla volta. Daniel McAllister, in arte Jo King, per gli amici JK, è un famoso attore Hollywoodiano. La sua vita fatti di scandali ed eccessi lo sta lentamente trascinando affondo verso un'inevitabile autodistruzione. Alcol, droga e orge sono il suo pane quotidiano e ogni giorno i giornali scandalistici parlano di lui come un uomo finito. Nessuna produzione vuole avere a che fare con il famoso JK, la sua reputazione lo sta annientando. Jo King è stufo di tutto, stufo della sua vita e non ha più l'entusiasmo per rimettersi in gioco. Lauren è la ragazza che susciterà in lui nuove emozioni, nuove sensazioni, qualcosa di puro e innocente da non corrompere con la sua anima marcia. Lei possiede la capacità di risvegliarlo da un'esistenza squallida e priva di umanità, e di liberarlo dal lato malvagio con cui JK convive da troppo tempo. Lei è in grado di far tornare il Daniel di un tempo. Ma Lauren dalla vita ha ottenuto soltanto una sofferenza dietro l'altra e qualcosa dentro di lei si è come spento. Grazie a Daniel riesce a scoprire finalmente il vero amore

Per tutta la vita Lauren non ha fatto altro che proteggere Clark, il fratello minore, per garantirgli un'esistenza serena, trascinandosi da un lavoro all'altro nonostante la zoppia. Lei e suo fratello vivono in un minuscolo e squallido appartamento e con molta fatica tirano avanti. Lauren è una ragazza un pò chiusa ed anonima, ha vent'anni è piccola di statura ed è molto magra. Clark ha diciotto anni, è alto, biondo, bellissimo e pieno di amici, eppure, nonostante le diversità, i due fratelli non possono fare a meno l'uno dell'altro. Quando Clark deve subire un immediato intervento al cuore Lauren non sa cosa fare. Non ha i soldi necessari per l'operazione, ma in suo soccorso arriva Aida, una prostituta di classe che bazzica il mondo del jet set e che la porta a conoscere il famoso Jo King. Lui vuole Lauren solo per una notte ed è disposto a pagare l'intervento del fratello pur di averla nel suo letto. Quello che entrambi non hanno messo in conto è il modo in cui tutto ciò cambierà le loro esistenze. Grazie a Daniel, Lauren diventa una donna per la prima volta libera e felice. Lui la fa sentire speciale e bellissima eppure è stato in grado di tirare fuori il suo lato più vulnerabile, riempendola di sensazioni mai provate prima e da cui non è in grado di proteggersi. 

Daniel ormai non può più fare a meno di Lauren. Lei lo rende diverso e gli dà la forza di credere in un futuro migliore, per questo vuole liberarsi dagli eccessi, dalle droghe, dall'alcol e dalle orge. Ma non è così facile come sembra perché quegli eccessi sono stati i suoi fedeli compagni per tanti anni e liberarsi di loro è come smettere di esistere. Grazie a Lauren riuscirà a tenerli a bada fino a quando una tragedia lo porterà di nuovo sulla via della perdizione e deciderà che Lauren non gli basterà più, che lei non può liberarlo da quella vita perversa con cui è riuscito a tenere a bada per tanto tempo ansie, angosce e la paura di non piacere più. Lauren è costretta a convivere con due lati di Daniel che la spaventano: quello dolce e amorevole e quello crudele e perverso. E durante l'intera lettura si vive Daniel come una sorta di Dr Jekyll e Mr Hyde. L'ho odiato in diversi momenti perché sa essere davvero spietato, arrogante, egoista e manipolativo sopratutto nei confronti di Lauren che sopporta tutto con tristezza e dolore fino a quando Daniel non la costringe a fuggire via. Lauren mi ha disintegrato l'anima con la sua dolcezza ma anche con la sua durezza. La vita si è presa gioco di lei troppo a lungo nonostante la giovane età. Ha affrontato sofferenze inimmaginabili eppure si è sempre rialzata con grazia e coraggio. E' impossibile non adorarla e rispettarla. Come è impossibile, davvero impossibile non odiare Daniel eppure, in qualche modo, riesce a riscattarsi nonostante tutto. Amo quei protagonisti maschili così infidi e cattivi che dentro nascondono un'anima fragile come tutti. 
PER CONCLUDERE
Rehab è la storia di un percorso, di una crescita interiore molto sofferta. Non è soltanto una storia d'amore con relative complicazioni, è la storia di Daniel e Lauren, due persone che cercano di affrontare le difficoltà a cui la vita li sottopone e che li fa scavare nel loro IO più profondo. Daniel ha perduto il suo talento a causa degli eccessi e Lauren ha un'autostima ridotta a pezzi. Si ameranno e si distruggeranno a vicenda ma sapranno in qualche modo rialzarsiLe autrici sono state davvero brave nell'intessere una storia così complicata e dolorosa, e nel caratterizzare due personaggi che in fondo non hanno niente in comune. Ci hanno donato una storia difficile, piena di tenebre dove la luce sembra una meta irraggiungibile. Se proprio devo trovare un difetto è che in alcuni momenti ho trovato la lettura un pò prolissa, mi perdevo nel malumore continuo dei due protagonisti. Le scene sono molto hot, alcune descritte altre no, direi una cosa molto positiva. Il finale è la parte più sorprendente dell'intero libro, si è rivelato sensuale ed emozionate dopo tanto dolore. Una lettura assolutamente consigliata

BELLO

↓↓↓↓
Ebbene carissime, cosa ne pensate? Avete letto Rehab? O altri romanzi delle autrici? Vi aspetto nei commenti e come ogni venerdì vi auguro un sereno weekend sperando che questo tempaccio passi in fretta. Hasta lunes! 

10 commenti:

  1. Grazie mille per la recensione, i nostri personaggi non potevano incontrare lettura più sensibile e accurata!

    RispondiElimina
  2. Ciao Violet, come va?? Per fortuna è venerdì!! Recensione molto interessante mi hai incuriosita parecchio, mi sa che lo leggerò.. Io ho appena finito di leggere "Ti amo ma non posso" della Bertod e ti dirò che dopo un inizio lento ho divorato il libro in un zac e tac, è davvero molto brava a scrivere. Il libro della Trabalza non mi ha convinta del tutto non perché non fosse bello ma perchè l'ho trovato un po' troppo lento in certi punti,quando lo leggerai poi mi dirai..
    Buona serata
    Morgana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao bella, abbastanza bene grazie ^-*
      Spero che lo leggerai Rehab, te lo consiglio caldamente ♥
      Ah io adoro la Bertod e sono contenta che il libro ti sia piaciuto nonostante l'inizio ^-*
      Ho capito il problema della Trabalza, non appena lo leggerò ti farò sapere ^-*
      Buona serata a te!

      Elimina
  3. Violet grazie di cuore per la bella recensione!

    RispondiElimina
  4. L'hai letto prima di me, accipicchia! XD
    Sono super-contenta che ti sia piaciuto, già adoro Lauren e Daniel vorrei prenderlo a cazzotti. Devo assolutamente leggerlo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per una volta ho letto un libro prima di te ;D
      Daniel lo odierai fino a un certo punto *-*

      Elimina
  5. ma sai che mi ispirava un sacco? Sarà la cover. Ora ho capito cosa aspettarmi, quando sono in vena di un dark me lo leggo sicuro

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me è stato amore a primo colpo per la cover ^-*
      Siii leggilo che voglio sapere cosa ne pensi...

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^