venerdì 4 novembre 2016

RECENSIONE: "Driven - Guidati dalla passione" di K. Bromberg

Hola chicos! Come state? Cosa mi sono persa in questi giorni che non ci siamo letti? Sono sparita per alcuni giorni perché l'influenza ha ripreso possesso di questo povero corpo che sta sempre diventando più vecchio perciò siate comprensivi con me. Mi sono imbottita di farmaci, nel vero senso della parola, per bloccare qualsiasi prolungamento di malanno e devo dire che ha funzionato alla grande! Non voglio attirarmi altre iettature perciò sto zitta. Dunque, come ogni venerdì vi lascio con una recensione che avrei già dovuto pubblicare prima, e vi parlo di Driven - Guidati dalla passione scritto da K. Bromberg e primo volume di una serie composta da ben otto libri. Si avete letto bene. In questa recensione conoscerete Rylee e Colton, a loro sono dedicati i primi quattro romanzi della serie mentre i seguiti sono tutti standalone di personaggi che sicuramente incontreremo nel corso della storia. Siete pronti per lasciarvi guidare davvero dalla passione? Oh come sono scontata! 

Titolo: Driven. Guidati dalla passione (Driven #1)
Autore: K. Bromberg
Editore: Fabbri
Pagine: 336
Prezzo: € 16,90 ebook: € 6,99
È una serata importante per Rylee e per l’associazione per cui lavora: è in corso un’asta di beneficenza con numerose star di Hollywood per raccogliere donazioni in favore dei bambini bisognosi. Perciò è fondamentale che nulla vada storto. Peccato che la ragazza non immaginasse di poter essere messa in palio, anche se solo per una sera, e di venire "comprata" da Colton Donavan, il famoso e bellissimo pilota di formula Indie, nonché capo della società per cui lei lavora. Nel momento stesso in cui lui la trafigge con il suo sguardo color giada, le certezze di Rylee cominciano a sgretolarsi, e con il passare del tempo la sfrontatezza di Colton spazza via del tutto la sua vita tranquilla e ben pianificata. Il giovane è disposto a qualsiasi cosa pur di ottenere ciò che vuole e la guiderà in un universo di sensazioni a lei sconosciute e per questo ancor più irresistibili e inarrestabili. Ma proprio quando la loro relazione sembra pronta per una svolta importante, torbidi segreti verranno a galla…

COSA NE PENSO
Dopo aver terminato questo libro ho riflettuto molto sul giudizio finale e sono contenta di parlarvene ora, dopo che mi sono schiarita le idee. E' un romanzo pieno di difetti che naturalmente mi hanno fatto storcere il naso e anche molto arrabbiare, eppure lo reputo semplicemente come introduzione ai seguiti, una lettura senza grosse pretese, non da bocciare del tutto. Ma se c'è una cosa che non sopporto sono le protagoniste deboli che si fanno sottomettere senza ritegno e questo per me è un serio dramma letterario perché gli autori hanno il "dono" del "perdono facile". Mi aspetto sempre un'eroina che combatte e si ribella e quando non la trovo il libro in questione assume, per me, tutta un'altra piega. Colton e Rylee si conoscono durante un evento di gala organizzato da quest'ultima per raccogliere i fondi necessari ad assistere ragazzini in difficoltà. A un certo punto della serata Rylee rimane chiusa dentro uno stanzino e la sua claustrofobia la manda nel panico totale, facendole rivivere un trauma del passato. A soccorrerla è Colton Donavan un famoso pilota automobilistico e anche un incallito playboy che riempe le pagine dei giornali di gossip con le sue numerose conquiste. Quando Rylee e Colton incrociano i loro sguardi scatta immediatamente un'attrazione fortissima che nel giro di un secondo li porta a scambiarsi un bacio intenso, da capogiro. Quell'irresistibile attrazione perseguiterà entrambi per il resto della serata e per i giorni avvenire. Colton vuole soltanto una notte con Rylee ma lei cerca di resistergli in ogni modo. Lei vuole una relazione stabile e romantica, non le interessa divertirsi con un playboy che vuole usarla per i suoi bisogni fisici, convinta che lui la veda come una preda da inseguire e catturare. Ma Colton ben presto si renderà conto che Rylee è speciale, che è diversa da qualsiasi altra donna che lo usa per ottenere popolarità. Ma il suo passato traumatico non gli permette di credere nell'amore e avere una relazione normale e questo sarà l'ostacolo più grande che la coppia deve affrontare

Non ho apprezzato particolarmente Rylee nonostante sia una ragazza dolce e sensibile. Lei lavora in una Casa per ragazzini abbandonati e soffre ancora molto per una terribile tragedia che l'ha coinvolta due anni prima. Quando incontra Colton la speranza di un nuovo inizio si accende dentro di lei, nonostante sa che deve tenerlo lontano per proteggere il proprio cuore. Colton è sfrontato e a volte sa essere davvero crudele con le sue battute inopportune. Vuole Rylee soltanto per una notte e questo lo porta ad essere insistente per buona parte del libro. La loro presunta storia è un continuo tira e molla tutto il tempo. L'autrice si concentra maggiormente sull'inizio di questa relazione e devo ammettere che a un certo punto stanca un pò, nonostante ci faccia conoscere le loro vite del tutto differenti. Colton poi è il classico protagonista maschile da prendere a pugni in faccia. Lo avrei amato di più se Rylee si fosse fatta rispettare maggiormente e non sottomettere in quel modo. Altro difetto è la superficialità con cui la Bromberg affronta certi argomenti: quando Rylee racconta il suo passato a Colton lui rimane quasi indifferente. Ecco, avrei preferito una descrizione della scena più accurata e coinvolgente perché sembrava che a Colton non importasse nulla e volesse subito fare altro. Lo stile dell'autrice aiuta perché è scorrevole e semplice ma si sente che manca quel qualcosa in più per coinvolgere il lettore a livello emotivo. 
PER CONCLUDERE
Voi penserete che sono matta ma nonostante tutto il romanzo non è propriamente da bocciare. Se vi piace il genere, Driven - Guidati dalla passione si presenta come una lettura scorrevole, piuttosto leggera nonostante alcuni momenti drammatici che si riferiscono al passato. Sono sicura che i successivi volumi saranno migliori. Poi quel finale terminato così sul più bello mi ha infastidito non poco, ma visto che la Fabbri ci ha regalato i seguiti in breve tempo, posso accettarlo, altrimenti un'attesa più lunga non avrebbe avuto alcun senso, credetemi. E poi Rylee e Colton sono due protagonisti che ancora si devono far conoscere. Ci sono ancora molte, troppe, cose da scoprire per questo io vi ripeto che è un romanzo che funge da introduzione. Sono molto curiosa di sapere come proseguirà la storia e sopratutto fiduciosa che proseguirà al meglio. Credo.

NON MALE

La serie è composta da: 
1. Driven - Guidati dalla passione (Driven)
2. Driven - Travolti dal sentimento (Fueled)
3. Driven - Vinti dall'amore (Crashed)
3. 5 Raced - inedito
4. Aced - inedito 
5. Slow Burn - inedito
6. Sweet Ache - inedito
7. Hard Beat - inedito 
8. Down Shift - inedito

↓↓↓↓
Eccoci giunti alla conclusione. Adesso aspetto i vostri commenti perché sono sicura che alcuni di voi lo avranno già letto visto che il terzo volume è uscito nelle librerie proprio ieri, perciò cosa ne pensate? Per chi non lo ha letto è curioso di farlo? Ci rileggiamo lunedì, carissimi. Buon fine settimana a tutti! 

8 commenti:

  1. Ciao, V! Finalmente ti rileggo, mi è dispiaciuto vederti sparire per un po' e spero che le tue difese immunitarie reggano per tutto l'inverno adesso che sono belle imbottite di medicine! <3 <3 Che dire, lo sai che mi incuriosiva moltissimo, soprattutto Colton e la sua faccia da schiaffi, però ho perso un po' di entusiasmo :( Già Jess l'aveva paragonato a 50 Sfumature e alla serie di Silvia Day, poi tu mi ci metti tre stelline, quando io mi aspettavo una storia appassionante da rubare il cuore e almeno quattro stelline e mezzo... uffiii Y_Y Aspetto comunque che approdino i tre volumi cartacei nella mia biblioteca per dargli una sfogliata e vedere se nonostante tutti i dfetti mi acchiappa... poi ti dirò, ovvio ;) Passa un buon weekend, tresor, un baciotto :*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Rosellì ^-*
      Spero anch'io che queste difese immunitarie reggano bene almeno per qualche altra settimana ;D Per quanto riguarda le somiglianze è vero che ce ne sono, sopratutto perché Rylee chiama Colton Asso e ciò non va bene perché Gideon Cross viene chiamato Asso da Eva e questa cosa mi ha dato enormemente fastidio. Per il resto non ho letto grandissime somiglianze con le altre serie... forse perché procedono tutte allo stesso modo...
      Sul voto ci ho riflettuto tanto. Prima avevo optato per il 4 poi per il 3 e mezzo e infine per il tre stelline che mi è parso il più appropriato ^-*
      Leggerò sicuramente gli altri ;D

      Elimina
  2. Ciao Violet ben tornata, come stai?? Devo correggerti il tuo corpo non sta diventando più vecchio, sta semplicemente diventando "vintage" o "diversamente giovane" a te la scelta! ;-) Tornando alla recensione del libro , sto aspettando l'uscita del terzo poi magari inizierò la serie.. Io ho appena finito quello della Trabalza, ho letto "Playng with me" della Dyson e ora ho iniziato il terzo della serie Mastered della Lorelei James (non male...) questo tempo mi fa venire voglia di leggere ancora di più (sono una lettrice compulsiva...)
    Buon weekend, kiss Morgana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahahah grande Morgana!! Vintage è un termine che userò da adesso in poi. Anche diversamente giovane non è male :-*
      Anche tu sei una forza in fatto di letture. Ti è piaciuto il libro della Trabalza? Io spero di leggerlo quanto prima. Di Playng with me ho letto solamente l'estratto, com'è?

      Elimina
  3. oh tesoro, l'ho finito da poco e la penso esattamente come te! Pure nel giudizio finale. Tira e molla, indecisione eterna, superficialità, ma la prima metà l'ho divorata. Spero proprio si riprenda perché nell'insieme non è brutto anzi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anch'io stranamente l'ho divorato! Il secondo è decisamente un passo avanti ;D

      Elimina
  4. Ciao Violet! Purtroppo questo libro non mi ha lasciato proprio nulla, in molte parti mi sembrava troppo simile ad altre serie famose :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti capisco perfettamente Jess, anche a me ha deluso ma non l'ho bocciato soltanto perché ho letto di peggio >_<

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^