venerdì 1 luglio 2016

POPCORN: The Conjuring - Il caso Enfield


Hola chicos, anche questa settimana volge al termine e mentre il caldo diventa più pesante e insopportabile, io sono qui a scrivere una nuova puntata di Popcorn con ancora i brividi addosso. Infatti oggi vi parlo di The Conjuring, il caso Enfield uscito al cinema la scorsa settimana, il 23 giugno. Sono strettamente legata a questa storia perché, anni fa, vidi un servizio nel programma televisivo Voyager dove si parlava appunto del caso Enfield, documentato con immagini e voci audio spaventose. Mi impressionò a tal punto che persi il sonno per diverse notti e qualche anno più tardi, ricordandomi del caso, feci una ricerca su internet che risultò infruttuosa perché avevo dimenticato nomi e personaggi. Quando è spuntato il trailer di The Conjuring 2 la mia memoria è tornata a funzionare e mi sono ricordata del vecchio che perseguitò la bambina. Nonostante le immagini così spaventose, mi sono resa conto (anche se con qualche dubbio) che non potevo assolutamente perdermelo. Se ho fatto bene o no non vi resta che scoprirlo nella recensione. 

"Dopo tutto quello che abbiamo visto, quasi nulla ormai ci può sconvolgere. Ma questa storia... questa ancora mi perseguita"

E' con questa citazione di Lorraine Warren che inizia il film. Prima di riuscire a trovare il coraggio di vederlo, cambiavo canale ogni volta che passava il trailer in tv. Seriamente, io ho una fifa tremenda quando si tratta di possessioni demoniache e esorcismi, non a caso i film horror che hanno avuto maggiore impatto emotivo su di me sono stati L'esorcista, L'esorcismo di Emily Rose, Paranormal Activity e The Conjuring - L'evocazione (recensione). Per me rimangono i film più spaventosi in assoluto. Infatti avevo dei forti dubbi se vedere Il caso Enfield perché, in questi ultimi anni, perdo il sonno facilmente e mi sembra di sentire o vedere cose con la coda dell'occhio, spesso dopo la visione di un film dell'orrore. Ah mi ci vuole una seduta psichiatrica oppure... la benedizione di un prete. Sta di fatto, che ho momentaneamente accantonato le mie paranoie paranoiche per gettarmi nell'atmosfera da brivvvido diretta ancora una volta dal bravissimo James Wan (Saw, Insidious, Fast & Furios 7, L'evocazione) con protagonisti Vera Farmiga e Patrick Wilson nei panni degli esperti del paranormale Ed e Lorraine Warren. I due demonologi furono incaricati di indagare su alcuni fenomeni inquietanti che si verificarono a Enfield (Londra) verso la fine degli anni '70. La famiglia coinvolta era composta da una madre divorziata, Peggi Hodgson e i suoi quattro figli, Jenet, Margaret, Pete e Jimmy. Colpi alla porta, oggetti che si spostano e lievitazioni sono queste le manifestazioni che sconvolsero gli abitanti di una palazzina popolare. Ma Ed e Lorraine, dopo aver indagato sugli omicidi avvenuti a Amityville, non sono convinti di accettare il caso.

Durante la loro permanenza ad Amityville, Lorraine ha un'orribile visione in cui rivive il brutale omicidio avvenuto in quella casa. Ma nella visione appare una suora demoniaca e in seguito la donna vede la morte di suo marito Ed. Dopo questo fatto i due coniugi decidono di prendersi un periodo di pausa e di non accettare più casi. Qualche tempo dopo vengono contattati dalla Chiesa per indagare sui fatti che stanno accadendo ad Enfield. All'inzio Ed e Lorraine sono scettici, ma quando il prete fa sentire loro la voce di un uomo nel corpo di una bambina, i due decidono di accettare il caso e partono alla volta dell'Inghilterra. Quando arrivano a casa di Peggi Hodgson e conoscono la loro figlia Jenet, Ed e Lorraine contattano lo spirito che alberga nel corpo della ragazzina. Ma una serie di circostanze dimostrano che la ragazzina sta inscenando tutto, e a quel punto, i due demonologi decidono di tornare a casa. Eppure c'è ancora qualcosa che tormenta Ed e quando si convince che Jenet è davvero posseduta, tornano a Enfield per salvare quella povera famiglia. 

Avvincente e da brivido. Ancora una volta la regia di James Wan si dimostra magistrale nell'instillarti la paura e il sospetto. La musica, le voci, le immagini sono degne di un bel film dell'orrore, di quelli che tolgono il sonno la notte. Eppure c'è un grosso ma. Ho trovato il tutto un pò troppo romanzato per i miei gusti, e alcune scene mi hanno ricordato l'altro film horror del regista, Insidious. Diciamo che la storia si disperde un pò con l'apparizione della suora demoniaca, a cui stanno pensando di fare un film spin-off com'era accaduto per Annabelle. Penso che la veridicità degli eventi si perde con tutta questa confusione e, a un certo punto, non capivo più cosa c'entrasse la suora nel film perché soltanto verso la fine si scopre la verità. Avrei preferito che la storia si concentrasse di più sul vecchio e sulla ragazzina perché con troppi elementi è venuto fuori un bel polpettone. Di quelli buoni, per carità, ma il mio preferito rimane comunque L'evocazione. In ogni caso gli attori si sono dimostrati bravissimi come Patrick e Vera che hanno una chimica pazzesca (vedi video), perché ogni volta che entravano in scena loro, il film aveva un tocco più bello, più reale. Spicca in oltre la parte più romantica tra i due, l'amore profondo che condividevano anche i veri Ed e Lorraine, cosa che era stata appena accennata nel primo The Conjuring

Il caso Enfield è una storia vera, tratta dai tanti casi su cui hanno indagato i due esperti del paranormale. Non sto qui a raccontarvi cosa sia realmente accaduto perché vi basta fare un giretto su Wikipedia (qui) per sapere come si sono svolti i fatti. Certo è, che non tutti hanno creduto a questa storia perché ci sono molti elementi che lo dimostrano, ma la cosa che mi ha fatto davvero impressione è questo video qui in cui vengono intervistati i veri protagonisti. Non so voi, ma a me, quella Jenet mette un'ansia pazzesca
Voglio concludere dicendo che se avete apprezzato il primo film allora non potete perdere questo. E provate a dormire la notte senza svegliarvi con il volto della suora che vi guarda. E poi chissà... forse un giorno vi racconterò quello che è capitato a me e a mia sorella qualche anno fa.

BELLO

10 commenti:

  1. Stavo dando un'occhiata al video dell'intervista ma appena è apparso "le seguenti voci sono state prese da una registrazione reale dei Lorraine" ho subitissimo chiuso la pagina Ahahahahah
    Io sono affascinata dal paranormale, ma me la faccio un po' sotto. L'evocazione l'ho visto - mi hanno praticamente trascinato al cinema - e mi è pure piaciuto tanto. Ricordo che dopo aver visto il film andai a cercare informazioni sui Lorraine e niente..Decisamente creepy! Sono curiosa di vedere questo sequel...ma anche no XD vedremo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sui Warren vorrai dire. Lorraine è il nome della donna ^-*
      Ti capisco Giù... da quando ho visto il film e sentito le voci reali dormo con la luce accesa all'ingresso altrimenti non riesco a prendere sonno >_<
      L'evocazione è piaciuto un sacco anche a me :)

      Elimina
  2. Madò Violet, tu non mi può concludere una recensione con questa pulce nell'orecchio ç__ç Che è successo a te e tua sorella? D:
    Ricordo che te l'avevo già detto, ma anche a me le possessioni demoniache e gli esorcismi fanno paura, molta di più dei vampiri o degli zombie o dei serial killer armai di motosega tipici dei film horror. Forse perchè sotto sotto ci credo veramente Y_Y Comunque, sicuramente lo vedrò, The Conjuring mi era piaciuto molto... e sono indecisa se vedere o meno il video dell'intervista (al momento sono sola in casa e altamente suggestionabile!).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci credo anch'io ed è proprio questo che mi fa terrore ma che ricerco sempre nei film. Sono autolesionista, lo so! Ahahahah ti consiglio di vedere l'intervista in pieno giorno e con qualcuno accanto ^-*
      Diciamo, che io e mia sorella abbiamo visto un'ombra spostarsi sulle scale di casa. Però abbiamo notato due forme diverse forse perché non eravamo vicine. Sta di fatto che è vero. Ancora adesso cerco di accantonare la cosa come fatto non realmente accaduto. Chissà che cavolo era. A me sembrava la forma di un uomo magro e alto a mia sorella solo una nuvola. Bah. Non ti dico... siamo scappate subito in casa...

      Elimina
    2. ç___ç Per la peppinaaa, V, io sarei morta di paura... mi vedevi filare su per le scale più veloce di Flash! Accantoniamolo come fatto non accaduto ç_ç

      Elimina
    3. Accantoniamo sì. Io così sono andata avanti ^O^ Rosellì non puoi capire. Io non vorrei crederci ma se ripenso a quel fatto ci credo >_<

      Elimina
  3. No aspetta che dia m Ilaria con la curiosità??? Cosa è accaduto a te e tua sorella??? No adesso voglio sapere! Troppo!!!!! >_<....
    Oioi io è da un po' che non guardo film horror sono diventata troppo fiducia ma incuriosiscono sempre tanto e sarei davvero curiosa... >_^... Un bacione!! :***

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vuoi provare il brivido del terrore allora devi assolutamente guardare questo film, Sel e anche l'altro ;D
      Ho appena raccontato sopra a Rosa cosa mi è accaduto. Non puoi immaginare Sel, ogni tanto non ci dormo la notte >_<

      Elimina
  4. Io amo questo genere di film, anzi, ho appena scoperto una nuova serie tv, Outcast che parla proprio di possessioni, non è male, se guardi le serie tv ti consiglio di dargli una possibilità.
    Ho scoperto il film precedente un mese fa e me lo sono subito visto e non mi ha delusa. Credo che i film di questo genere che siano tratti da storie vere siano quelli che ti incutono più timore, un po come L'esorcismo di Emily Rose (di cui mi sono sentita gli audio di notte e mi sono stretta al cane il momento in cui era tutto finito, luce accesa compresa). Dello stesso regista ho visto anche Insidious che come attore credo sia lo stesso che interpreta Ed Warren, mi era piaciuto molto anche quello.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siii conosco Outcast ma non lo seguo. Diciamo che ormai l'unico telefilm che seguo è Supernatural, comunque proverò a dargli una possibilità ^-*
      Hai avuto molto coraggio a sentire gli audio io probabilmente sarei svenuta. Mi fanno troppa paura. Insidious ti dirò che il primo mi ha spaventato fino a un certo punto poi ho trovato il resto un'esagerazione. Insomma non mi ha convinto più di tanto mentre L'evocazione è piaciuto un sacco anche a me ^-^

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^