martedì 12 novembre 2013

PETIZIONE: NEVER SKY, SOTTO UN CIELO SELVAGGIO e VAMPIRE EMPIRE

Salve ragazzi, stasera voglio parlarvi di un'iniziativa molto importante a cui tengo particolarmente. Se siete stanchi di non poter leggere la conclusione delle vostre saghe preferite allora date un'occhiata al blog Coffee and Books, della nostra amica Franci, perché l'iniziativa richiede la vostra partecipazione a gran voce. Stiamo parlando del proseguo di NEVER SKY, SOTTO UN CIELO SELVAGGIO scritto dalla bravissima Veronica Rossi e della conclusione di VAMPIRE EMPIRE scritto da Clay e Susan Griffith. Noi del blog abbiamo letto e recensito il libro di Veronica Rossi e non potevamo perdere quest'occasione dopo aver amato i suoi protagonisti, perciò se avete già letto entrambe o soltanto una delle due, allora aiutateci a portare avanti questa causa


Clicca sui banner per partecipare!!!





Vi lascio con la recensione di Iris

Una vera e propria “sorpresa”, “Never Sky, Sotto un cielo selvaggio” è uno di quei pochi libri che mi è entrato nel cuore, nonostante la mia riluttanza iniziale. “Pregiudizio”. Ahimè, purtroppo ogni tanto mi lascio fregare dai pregiudizi sui libri … pretendo di capire così su due piedi, se una storia può interessarmi o no … dalla copertina, o dalla presentazione generale credo di poter dare un giudizio definitivo. Ma a volte mi sbaglio, capita anche a me! E quando la cara Violet con molta prepotenza mi ha consegnato tra le mani “Never Sky” io l’ho guardata con diffidenza e arricciando il naso ho provato a contraddirla, pensando “Io dovrei leggere un dispotico?”. Ma lei mi ha bloccata subito dicendomi “Non fare quella faccia, ti piacerà”. E per una volta…ha avuto ragione lei.

Titolo: Never Sky
Autrice: Veronica Rossi
Editore: Sonzogno
Genere: Dispotico
Anno pubblicazione: 2012
Pagine: 350
Prezzo: € 17,00 

Lo chiamano Never Sky, è un cielo violento, pervaso dall’Etere, sostanza che causa tempeste continue, morte, distruzione. La vita sicura è possibile solo dentro l’enclave Reverie, un mondo barricato, una biosfera rarefatta e ipertecnologica dove ogni pericolo, persino malattie e invecchiamento, sembrano appartenere a un lontano passato. Fuori invece, dove domina l’Etere, non è dato avventurarsi, nessun abitante di Reverie oserebbe mai, perché la Fucina della Morte è una terra brutale e desolata, infestata da individui assetati di sangue. La bella e giovane Aria vive a Reverie, è lì che lei e i suoi amici possono scegliere, istante dopo istante, di abitare infiniti mondi virtuali, dove provare emozioni e sensazioni di ogni tipo, come in un interminabile videogioco. Anche lei, al pari di tutti, teme l’ignoto che si trova oltre il confine del proprio eden. E quando verrà ingiustamente cacciata dalla sua società di eletti, si ritroverà sola e disperata nella Fucina della Morte, sotto un cielo feroce, in un incubo senza fine. È come essersi risvegliata all’improvviso in un corpo che non riconosce, in balìa di un mondo popolato dai discendenti reietti dell’umanità che, dopo la Grande Catastrofe, non hanno trovato rifugio a Reverie. Solo quando il suo sguardo incrocia quello selvaggio di Perry, un giovane Outsider ribelle, Aria comincia a intuire che quel mondo forse contiene la vita che non ha mai vissuto, le sensazioni che le erano negate nel luogo asettico in cui era cresciuta. Ma anche la morte vera la minaccia da ogni dove. Presto lei e Perry, opposti in ogni cosa, scopriranno di custodire l’uno la chiave per la redenzione dell’altro. E per intraprendere la lunga e avventurosa strada che conduce a unire i destini di Reverie e della Fucina della Morte, fondendo l’ideale con il reale.

                RECENSIONE             

Un dispotico. Non avrei mai scelto di leggere questo genere di libro perché le storie ambientate nel futuro pensavo non potessero interessarmi … io che amo il rock anni 80, odio la tecnologia e non ho un buon rapporto con i social network … bhè, non mi proietto molto volentieri verso mondi surreali altamente innovativi. Figuriamoci quando ho letto le prima righe di Never Sky il mio istinto è stato quello di chiudere il libro e restituirlo al mittente. “Biosfera”. Io che enfatizzo l’importanza determinante dell’ambientazione: amo le storie che si evolvono in posti da sogno come castelli misteriosi, isole sperdute circondate dall’oceano, case immerse nei boschi …quando ho appreso che Aria, la protagonista femminile di Never Sky, ha sempre vissuto in una Biosfera chiamata Reverie mi sono demoralizzata. Il lettore infatti, fin dalle prime righe viene trasportato in un mondo lontano e diverso dal nostro, un posto pervaso dall’Etere dove continue e pericolose tempeste causano morte e distruzione. L’unico modo per soprravivere è quello di isolarsi dal mondo esterno barricandosi nelle biosfere dove tutta la vita scorre lontana dalla realtà, come in un videogioco dove puoi muoverti da un posto all’altro in pochi secondi e vivere esperienze virtuali ogni qualvolta ne hai voglia. Ma fuori da Reverie esiste un mondo diverso, la Fucina della morte, dove il cielo feroce è un nemico terribile e dove gli abitanti, i cosiddetti Outsider, sono dei retrocati combattenti molto pericolosi. La giovane Aria, decisa a ritrovare sua madre scomparsa inspiegabilmente, viene ingiustamente cacciata dalla sua rassicurante Biosfera e sbattuta prepotentemente fuori, là dove tutto è un incubo … la Fucina della Morte. E proprio in questo mondo lontano dal suo e così diverso dalle biosfere, Aria incontrerà Perry, un Outsider duro e combattivo, un vero e proprio selvaggio e inizierà a vivere per la prima volta, assaporando sensazioni dapprima sconosciute.

Se come me, amate le storie che coinvolgono personaggi molto diversi tra loro, non potrete non apprezzare le vicende di Aria e Perry, protagonisti completamente opposti: lei, ragazza vissuta controllando le emozioni e programmando situazioni di vita virtuali, lui, rude selvaggio Outsidercresciuto lottando in un mondo spietato. Nonostante l’approccio iniziale difficile e la diffidenza l’uno verso l’altra, Perry e Aria decideranno di percorrere insieme una lunga avventura, alleandosi per seguire un tragitto che li porterà a combattere numerose battaglie e a fronteggiare innumerevoli pericoli.  Aria è decisa a scoprire cosa si nasconde dietro la scomparsa di sua madre mentre Perry lotta contro tutto e tutti pur di ritrovare il suo adorato nipotino. E così, lungo questo percorso tortuoso, la bravissima scrittrice Veronica Rossi, riesce a coinvolgere il lettore in avventure surreali in cui prevale la caparbietà e l’intelligenza dei personaggi principali. Capitolo dopo capitolo ci si affeziona ad entrambi i protagonisti per ragioni diverse: Aria è intelligente e coraggiosa mentre il carattere di Perry è ricco di sfumature e sorprese. Lui, così combattivo e spietato, un selvaggio segnato dotato di poteri soprannaturali, riesce a farsi carico dei problemi della sua giovane compagna di avventure, catturando l’animo dei lettori. 

E così, dopo la mia riluttanza iniziale, ho continuato a leggere con molto entusiasmo Never Sky, sfogliando le pagine alla scoperta di un mondo pieno di avventure e lasciandomi coinvolgere dalla storia molto originale. Ho adorato fin da subito Perry, personaggio rude, crudo, ribelle, ma altrettanto sincero, speciale, diretto e chiaro come un bambino. L’amore che lo lega al suo nipotino lo rende simpatico e adorabile fin dall’inizio. E poi ho apprezzato il coraggio di Aria, la sua determinazione e mi sono immedesimata in lei durante la lettura, facendo anche un po’ mio il suo cammino verso la libertà. E mi sono completamente dimenticata di quello che mi circondava. Never Sky mi ha fatto questo effetto speciale…e mi è davvero piaciuto. Un dispotico? Perché no! Bellissimo.

Giudizio finale: assolutamente da leggere, trama originale e personaggi affascinanti, ho adorato Perry fin dall’inizio e apprezzato il coraggio di Aria fino alla fine. Un libro di incanto. Grazie a Violet che mi ha permesso di leggerlo. O forse, dovrei dire…costretto a leggere.

images/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gifimages/Gif_free1/stella_star_favoriti.gif

6 commenti:

  1. Caro capo ovviamente ho firmato e il motivo è molto semplice: ho adorato Never Sky, Perry e Aria :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava Iris!! Non è possibile non continuare uno dei dispotici più belli che ho letto...:(

      Elimina
  2. Ho firmato anche io capo, questo libro ha una trama molto bella e la recensione di Iris mi ha del tutto convinta! Questi personaggi sono fantastici direi...:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille capos ^_^! Sono sicura che ti piacerà. La storia è davvero ma davvero bella. Merita!!

      Elimina

Caro lettore, leggere un tuo commento è per me una cosa preziosissima. Se il post ti è piaciuto lascia un segno del tuo passaggio, prometto che ti risponderò presto, e se ti va condividilo su Google+.
P.S. Se volete affiliarvi con Libri D'incanto mandatemi una mail o lasciate un commento nella sezione del menù "Affiliazioni". Non nel post, per favore.
P.P.S. Se volete farmi conoscere i vostri giveaway mandatemi semplicemente una email. Grazie ^-^